FLORENTINE  AETNA

 


La mitologia greca racconta di una ninfa, figlia di Urano e Gea, che diede il nome a quella superba montagna che diventò poi la fucina degli dei.

La Ninfa si chiamava Aetna e ovviamente la montagna.....

Si completa con Aetna la trilogia di strumenti con corde in nylon dedicati alla mia terra, dopo Zagara e Galatea. Discussa, pattuita e ordinata al bravissimo Vincenzo Santochirico in tempi di tranquillità e arrivata purtroppo in un momento in cui di tranquillità ne ho abbastanza poca.... Ma parliamo di lei..


Nasce per colpa del contagio di un caro amico di Web (che ne ha una simile) e personalizzata un po'...tanto, grazie anche agli ignari suggerimenti di un altro amico su alcuni materiali come lo zipflex, con la condivisione di Vincenzo su altri particolari esclusivi.

E' uno strumento con chiara vocazione jazzistica e propensione al plettro (action bassa, tastiera a 21 tasti e apertura della spalla tipo Florentine) anche se, dalle prime prove e corde Dogal appena montate, non disdegna un uso tradizionale con buona attitudine al brasiliano.

Top in abete, fasce e fondo in palissandro indiano, tastiera e ponte in ebano, meccaniche Schaller mod. Hauser con bottoni in ebano, manico in cedrella. Rosetta e binding in abalone vero (premontato su bacchette da 38 cm dalla Zipflex), amplificazione nativa B-band A2.2 Xom con doppio trasduttore (Ust a Ast).

Volutamente lasciato libero il castelletto, in palissandro, per ospitare il nome, in scaglie di abalone, e rinforzato in osso l'ingresso delle corde che sono montate con un nodo "cappuccino"

Per finire , Vincenzo Santochirico, nativo del sud, vive in un paesino della Bassa emiliana di 5000 abitanti, sulla riva destra del Po , Brescello, famoso per aver ospitato tutta l'epopea dei fantastici Peppone e Don Camillo narrati da Guareschi.

Ma facciamo parlare le foto


 

 

 


 

 

 Chi volesse contattare Vincenzo può visitare il suo blog

Santochirico Nylon Guitars

Free business joomla templates